Marketing, Memory and Make-up
50% off all hosting at servwise

Archive for October, 2008

Hosting frazionabile o multidominio: cosa significa?

Wednesday, October 29th, 2008

I nostri piani di hosting sono frazionabili nel senso che ti permettono di frazionare il tuo spazio di hosting per utilizzarlo con piu domini, e quindi puoi pubblicare piu’ siti web nello stesso spazio, risparmiando così tempo e denaro.

Ma qual’ e’ la differenza  tra uno spazio web frazionabile ed uno non frazionabile?

Semplicemente un piano di web hosting  frazionabile puo’ essere utilizzato per attivare piu’ di un nome di dominio. Uno spazio web non frazionabile puo’ essere utilizzato per attivare un solo nome di dominio. 

I nostri piani di hosting sono limitati solo dallo spazio e la larghezza di banda che gli vengono allocati, e’ possibile quindi creare il numero di siti web che desideri entro tali limiti. Per aiutarti ti diamo una stima di quanti siti puoi ospitare in un determinato spazio senza avere problemi, ma questa deve servire solo come indicazione perche’ ogni caso e’ diverso dall’ altro. Puoi inoltre sempre personalizzare il tuo piano di hosting aumentando lo spazio o la banda a seconda delle tue esigenze del momento.

I piani rivenditori oltre ad essere frazionabili, ti permettono di creare dei pacchetti allocando una specifica quantita’ di banda e spazio ad ogni piano.

Cloud-Computing o Cloud-Hosting: cosa è?

Wednesday, October 29th, 2008

Concetto di Cloud-Hosting

Il nuovo paradigma del cloud-computing è difficile da definire  è un pò come il Web 2, nel senso che racchiude in se una serie di concetti già esistenti, questi sono il grid computing, utility computing e SaaS (Software-as-a-service), adesso sta avendo più successo e tutti ne parlano solo perchè dei “grossi nomi” stanno commercializzando questo tipo di servizi e hanno già ottenuto successo  tra le aziende più piccole o agli inizi e programmatori di software, come modalità relativamente economica per accedere ad enormi risorse computer altamente flessibili in termini di spazio e applicazioni web.

L’ essenza del cloud computing  è di avere a tua disposizione le risorse di un computer di terze parti ad hoc per le tue esigenze temporanee, tramite il pagamento di un’ affitto.

Il cloud computing abbraccia diverse categorie di servizi, che è diventato possibile erogare attraverso il web, grazie al fatto che le connessioni Internet sono diventate più veloci e affidabili:

La prima, dove un individuo o azienda può mettere grosse quantità  di dati nell’ infrastruttura di qualcun’ altro  e accederci tramite internet a praticamente alla stessa velocità con cui accederebbe ad un sistema di memoria locale.

La seconda, dove è  incluso nel servizio anche l’ accesso all’ utilizzo di applicazioni Web e quindi ad un processore computer e software e servizi. Il cloud computing aiuta le aziende ad utilizzare in maniera più efficiente il loro hardware e software approvvigionando ed eliminando server e fornendo servizi come configurazione, riconfigurazione a seconda del bisogno. Il concetto di cloud-hosting e’ appena nato, ma inizia gia’ a tastare il terreno nel mercato  e su fette di mercato.

Cloud computing o hosting  consiste nella pratica di eseguire delle applicazioni web in una cloud (= nuvola  cioe’ un gruppo di server virtuali esterni che sono interconnessi  tramite internet) in modo che gli utenti di internet ne possano usufruire.  L’ idea dietro il concetto di cloud hosting e’ di dare ai clienti una risorsa che e’ altamente scalabile, affidabile e disponibile, con poco o nessuna relazione con le tecnologie sottostanti il loro sistema o ubicazione fisica.

Hosting condiviso o shared hosting: che cosa è ?

Tuesday, October 28th, 2008

Concetto di hosting condiviso.

Hosting condiviso significa che tanti siti vengono ospitati su un unico server. Quando compriamo un pacchetto di hosting condiviso viene allocata un determinata quantità di spazio e larghezza di banda di un server al nostro sito o siti Web.

Questo avviene perchè:

1.La maggior parte di siti web non hanno bisogno delle risorse di spazio e banda di un intero server tutte per loro.

2.Il fornitore di hosting, può offrire una frazione di spazio del server in locazione ad ogni cliente a prezzi competitivi, rispetto all’ opzione di acquistare un server dedicato al loro sito.

3. Inoltre acquistando un piano di hosting condiviso non dobbiamo avere conoscenze sistemiche o personale per gestire gli aspetti tecnici del server, perchè questo servizio è fornito dal fornitore di hosting senza costi aggiuntivi.

Quando si acquista un piano di hosting condiviso o shared bisogna stare attenti a riconoscere quei fornitori che praticano l’ overselling,  è facile infatti trovarsi su un server intasato ed avere tempi di caricamento del proprio sito eccessivo.

I fornitori di hosting condiviso che fanno l’ overselling,  in pratica vendono più dello spazio, CPU  e banda disponibili nel  loro server provocando colli di bottiglia, oppure semplicemente non utilizzano macchine sufficientemente potenti per gestire un alto carico di lavoro dei server.

Come riconoscere l’ overselling?

Chi pratica l’ overselling NON vi allocherà un determinato spazio o banda , quindi riconoscete se stanno praticando overselling se dicono di offriere un piano di hosting condiviso con spazio e/o banda illimitati. Come si può infatti vendere una quantità illimitata di una risorsa che è limitata? Oppure vi deve sorgere il dubbio se offrono quantità di banda o spazio gigantesche. Se vi rendete conto ad esempio che vi stanno  vendendo un quarto di server . Anche se offrono potenti server di proprietà, devono comunque pagare loro stessi il consumo della banda quindi non avrebbero un ritorno!

Il processo di overselling viene attuato poichè non tutti i siti consumano le stesse risorse: su un campione di 100 siti è probabile che una grossa percentuale abbia pochi visitatori e quindi occupi poche risorse.

Contando su questo fattore dunque, ci sono hoster che ospitano anche 10.000 siti web su un solo server.

Questo tipo di hosting è adatto per siti personali amatoriali o blog con poco traffico, chi invece ha un sito aziendale e ha bisogno di un servizio affidabile, è meglio che scelga un pacchetto di hosting condiviso che offra uno spazio e larghezza di banda ben determinati e che dia la possibilità di aumentarli a seconda delle esigenze anche in un secondo momento. Acquistando uno specifico ammontare di spazio e banda condivideremo lo spazio con meno clienti potendo contare su una maggiore affidabilità  e velocità.

Per informazioni sui costi e funzionalità  sui piani di hosting condiviso clicca qui.