Infine, è arrivato il momento di ricostruire Windows da zero. Ho utilizzato la stessa installazione di Windows XP per le ultime tre o quattro piattaforme hardware. Lo so, questa è pura follia, ma Windows impiega un tale sforzo per stare insieme, e dopo tutti questi anni ho funzionato come volevo, e ricominciare è sempre sembrato un compito troppo scoraggiante.

Fatta eccezione per tutti gli schermi blu, ovviamente. Qualche troppa e una build di Windows di diversi anni impiega quasi tutto il tempo per avviarsi, quindi uno schermo blu è un doppio smacco. Perdo tutto ciò su cui stavo lavorando, inoltre devo attendere 15 minuti di avvio prima che sia nuovamente utilizzabile.

Ma il punto di questa storia è l'eliminazione dell'account utente in Windows XP. Ad un certo punto della migrazione dal vecchio al nuovo, ho dovuto eliminare l'account sulla mia vecchia installazione di Windows e ricrearlo sulla nuova. Ciò è stato eseguito nella nuova installazione di Windows su una nuova partizione, ma il profilo dell'account utente che volevo eliminare puntava alla vecchia installazione di Windows sulla vecchia partizione. Se questo ha un senso.

Non importa. Quindi volevo solo eliminare l'account. Solo l'ID utente. E quando si tenta di eliminare un account, Windows dice "si desidera eliminare tutto o solo l'account e lasciare i file?"

Il che è fantastico: volevo solo eliminare l'account. E lascia i file. Quindi ho accettato questo con il buon vecchio Windows, che poi mi ha informato che avrebbe spostato tutti i file dell'utente in una cartella sul desktop. E via. Ora il vecchio profilo e il profilo corrente erano su partizioni diverse, quindi questa mossa sarebbe in realtà una copia ed eliminazione, quindi ci vorrebbe un'eternità per spostare il profilo da 4 GB che avevo accumulato (grazie a Google Desktop Search). Quindi ho aspettato.

Quindi bing era finito. Quindi l'account era scomparso ei file erano in questa cartella qui, e potevo iniziare a spostarli nel mio nuovo account. Tranne naturalmente che non lo erano. Oh, la cartella era lì, e in essa c'erano un altro paio di cartelle, contenenti le mie vecchie icone del desktop, i miei documenti, la mia musica e le mie foto. Ma nient'altro.

Allora dov'era la cartella Dati applicazioni? Dov'era la cartella Impostazioni locali? Andato. Eliminato. Eliminato anche se Windows mi aveva promesso che non l'avrebbe fatto. Perché ora scopro che ciò che significava era: "Copierò tutto ciò che penso dovrebbe interessarti, ma elimino il resto". E, naturalmente, perché dovrei preoccuparmi di tutte quelle cartelle di sistema? A parte il fatto che la cartella Dati applicazioni contiene la mia email. E i miei segnalibri. Contiene anche una tonnellata di altri dati su cui fanno affidamento le varie applicazioni che utilizzo.

E scommetto un dollaro inferiore che se stavo usando Outlook, avrebbe salvato il pst, e se stavo usando ie, avrebbe salvato le cartelle dei segnalibri.

Ma no, a quanto pare "non cancellare" significa eliminare la maggior parte delle cose, ma lasciare i documenti. La morale è di non utilizzare la gestione dell'account del pannello di controllo per questo, ma di entrare nel plug-in MMC Utenti e gruppi ed eliminare da lì.



Domenica, Giugno 24, 2007

« Indietro