Sabayon Linux è una distro interessante. È basato su Gentoo, che è uno dei preferiti di molti ma cerca di eliminare alcuni dei problemi di compilazione di Gentoo fornendo un CD live e un programma di installazione che installa pacchetti precompilati.

Un'installazione desktop di Gentoo sarebbe attiva e funzionante in un giorno o giù di lì, mentre Sabayon può essere installato e funzionante alla stessa velocità di qualsiasi altra distribuzione: il tempo di installazione è una funzione del numero di pacchetti installati.

Allora come funziona nella vita reale? Bene, l'installazione è davvero un gioco da ragazzi: utilizzando l'opzione mini-CD sei subito operativo.

Il mini-CD ha un sottoinsieme del DVD completo di installazione di Sabayon, che arriva a 3,3 concerti. Il team Sabayon afferma di aver eliminato tutte le cose “inutili” per realizzare la versione mini. Queste cose inutili sono presumibilmente incluse nel DVD.

Quindi, una volta installato, vorrai aggiungere alcuni dei tuoi pacchetti. Ed è qui che le cose si fanno interessanti. Innanzitutto Sabayon ha un programma di rilascio e un'installazione di Sabayon esistente può essere aggiornata alla nuova versione, sebbene solo quei pacchetti che fanno parte della distribuzione. Immagino che questo causerebbe spesso la rottura di pacchetti non Sabayon.

Tuttavia, se sei felice di gestirlo, installa alcuni extra. Ma è qui che le cose si complicano. Ad esempio, è consigliabile che un

emerge –sync
layman -S
emerge –newuse –update –deep world

viene eseguito per ottenere tutto aggiornato. Questo è piuttosto importante in quanto qualsiasi cosa tu voglia installare oltre allo standard Sabayon, probabilmente avrà dipendenze dalla versione della libreria che non sono soddisfatte dalle librerie del disco di installazione.

Quindi quello che succede qui in effetti è che tutto nell'installazione standard viene quasi immediatamente sostituito da versioni aggiornate e ricompilate. E qualcosa è destinato a voler guardare il kernel in / usr / src / linux, quindi è meglio che tu ne metta uno lì. E costruiscilo. E poi installalo (per fortuna Sabayon fornisce il file .config per il kernel predefinito in /proc/config.gz). Ma il punto centrale di Sabayon è di non doverlo fare ... Ho avuto circa 6 giga di download una volta che ho aggiornato tutto.

Ma poi c'è qualcos'altro Sabayonic che entra in gioco. Sabayon afferma che è all'avanguardia - e lo è - viene fornito con driver Nvidia e ATI a rilascio tardivo, e aiglx, xgl e beryl sono già pronti all'uso. Ma per essere all'avanguardia, i pacchetti mascherati devono essere accettati.

I pacchetti mascherati sono contrassegnati con ~ amd64 o ~ x86 a seconda della tua architettura. Questi sono pacchetti che non sono stati completamente testati e quindi sta a te decidere se vuoi rischiare di installarli.

Un'installazione predefinita di Sabayon ha "ACCEPT_KEYWORDS = ~ amd64" in make.conf, il che significa che emergerà qualsiasi cosa in testing. Questo è il modo in cui raggiunge l'avanguardia. Ma ovviamente, non tutto nei test funzionerà: questo è il punto centrale del testarlo. Quindi l'emerge fallirà su vari pacchetti, il che ti farà provare a trovare un percorso attraverso le dipendenze che permetta a tutto di funzionare - gestendo ciò che va in /etc/portage/package.mask. Questo è abbastanza difficile.

E mi sembra che sia impossibile tornare indietro per non portare pacchetti non testati. Beh, non impossibile, ma difficile. La parola chiave può essere disattivata, ma poi tutto deve essere ricompilato. Ma alcune delle librerie non possono essere declassate: sei avvisato che il downgrade interromperà il sistema, come Glibc.

Quindi tutto ciò che si basa su una libreria attualmente in fase di test non può essere declassato deve essere per definizione un pacchetto "in fase di test". Quindi cercare di svelare la dipendenza dal web è intrattabile.

Avere Gentoo sul desktop è piuttosto interessante e Sabayon fa un buon lavoro per portarti lì, ma la natura di Gentoo è che sei compilato per la tua architettura, quindi avere binari precompilati non ti dà nessuno dei vantaggi che Gentoo è circa - tranne l'eccellente gestione delle dipendenze di emerge. Ma questo richiede di ricompilare tutto, il che rende Sabayon ridondante.

Forse l'approccio migliore sarebbe installare vanilla Gentoo, quindi usare layman per inserire l'overlay dello zabaione e usare la parte Sabayon del portage tree per portare il berillo e tutte le chicche extra che rendono Sabayon utile.



Giovedì, Giugno 14, 2007

« Indietro